La memoria della Shoah in Gran Bretagna tra storiografia accademica e cultura di massa

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

La riflessione sul tramonto di un’era, l’era del testimone della Shoah, ha conosciuto un notevole e per certi versi inatteso sviluppo, che ha posto fine a una stagione durata circa mezzo secolo. Il volume nasce dall’esigenza di ridefinire i limiti delle narrazioni della deportazione e persecuzione razziale in un quadro comparativo europeo, con uno sguardo sui modi della rappresentazione oltreoceano e in Israele. Abbiamo tentato di aprire qualche finestra sui modi attraverso i quali la narrazione della Shoah è cambiata o sta cambiando, mossi dal desiderio di procedere per comparazioni fra diverse metodologie, ma anche fra diversi contesti nazionali. Nel Dizionario dei luoghi comuni di Flaubert alla voce Ebraico corrisponde un lemma nel quale si riflette un pregiudizio ancora diffuso ai nostri giorni: «È ebraico tutto quello che non si capisce». Auspichiamo che i contributi raccolti in questo volume aiutino a sconfiggere questo radicato luogo comune.
Original languageItalian
Title of host publicationDopo i testimoni: Memorie, storiografie e narrazioni della deportazione razziale
Pages127-140
Number of pages13
Publication statusPublished - Jan 2014
EventDopo i testimoni: Memorie, storiografie e narrazioni della deportazione razziale - Università di Firenze, Florence, Italy
Duration: 16 Jan 201318 Jan 2013

Conference

ConferenceDopo i testimoni: Memorie, storiografie e narrazioni della deportazione razziale
CountryItaly
CityFlorence
Period16/01/1318/01/13

Keywords

  • Holocaust
  • Memory
  • Britain

Cite this

Perra, E. (2014). La memoria della Shoah in Gran Bretagna tra storiografia accademica e cultura di massa. In Dopo i testimoni: Memorie, storiografie e narrazioni della deportazione razziale (pp. 127-140) http://www.viella.it/libro/9788867281596